Vai ai contenuti

Metodi di addestramento utilizzati e conseguenze sul cane e sul rapporto cane-proprietario.

Pubblicato il 5 years ago da Francesca

Metodi di addestramento utilizzati e conseguenze sul cane e sul rapporto cane-proprietario.

Traduzione da “Training methods and owner – dog interactions: links with dog behaviour and learning ability” Nicola Jane Rooney, Sarah Cowan (Applied Animal Behaviour Science, Luglio 2011)

I metodi con cui i proprietari addestrano i propri cani variano ampiamente. Infatti, alcuni proprietari utilizzano esclusivamente ricompense e rinforzi positivi, altri utilizzano solo i metodi basati sulla punizione, altri ancora utilizzano una combinazione tra i due metodi.
Questa ricerca esamina la relazione esistente tra la modalità di addestramento e il modo in cui si comportano realmente i cani. Si analizza anche l’ interazione tra il comportamento del proprietario e il comportamento del cane durante un test eseguito presso l’abitazione dove convivono.
53 proprietari sono stati intervistati sul loro metodo di addestramento preferito e sono stati filmati durante le interazioni con il loro cane in una serie di situazioni standard.

Questi, in sintesi, i risultati:

1) I cani di proprietari che hanno dichiarato di utilizzare una percentuale maggiore di punizioni avevano meno probabilità di interagire con un cane sconosciuto, mentre quei cani i cui proprietari favorivano la punizione fisica tendevano ad essere meno giocosi.
2) Al contrario, i cani i cui proprietari hanno dichiarato di utilizzare più rinforzi positivi, che adoperano un approccio più paziente nell’addestramento e sono stati osservati essere più giocosi con il loro cane, tendono ad ottenere migliori risultati nell’apprendere nuovi esercizi.
3) L’abilità nell’apprendere esercizi nuovi era più elevata nei cani appartenenti a proprietari che sono stati osservati essere più giocosi con il loro cane e che adoperano un approccio più paziente nell’addestramento.

Alti livelli di punizione possono quindi avere effetti negativi sul comportamento del cane, mentre un metodo basato sul rinforzo positivo può migliorare le abilità e le capacità successive di un cane di imparare nuovi esercizi.
Alcuni dicono che i cani si addestrano meglio e più in fretta se si utilizzano le punizioni invece del metodo gentile. Come già noi che facciamo questo lavoro sapevamo e altre ricerche hanno dimostrato, questo è falso.
Al contrario, attraverso il metodo gentile, basato sul rinforzo positivo, si hanno cani non solo più socievoli e giocosi, ma soprattutto più abili e veloci nell’imparare nuovi esercizi. 

Traduzione da “Training methods and owner – dog interactions: links with dog behaviour and learning ability” Nicola Jane Rooney, Sarah Cowan (Applied Animal Behaviour Science, Luglio 2011) e commento finale di Eleonora Mentaschi.